Nel contesto in continua evoluzione del mondo del lavoro, il concetto di “Welfare Aziendale” sta emergendo come uno dei pilastri fondamentali per il benessere dei dipendenti.

Ma quali sono i motori che guidano questo fenomeno in continua crescita? Esaminiamo i principali tre driver che stanno plasmando il panorama aziendale attuale.

 

1. Buoni Pasto

Con un mercato attuale valutato intorno ai 4 miliardi di euro e 4 milioni di consumatori coinvolti, i Buoni Pasto sono diventati una delle forme più diffuse di benefit aziendali. Tuttavia, i numeri rivelano solo la punta dell’iceberg, con un potenziale di 19 milioni di consumatori. Attualmente detassati fino a 8 euro, i sindacati stanno sollevando la questione di un adeguamento, considerando che il costo medio di un pasto è di circa 12 euro. Se questa richiesta venisse accolta, il mercato potenziale potrebbe raggiungere la cifra straordinaria di 25 miliardi di euro in Italia. Questo aumento rappresenterebbe un significativo passo avanti nel garantire un sostegno adeguato per i dipendenti.

2. Welfare Aziendale

Il valore del mercato del Welfare Aziendale ha registrato una crescita notevole, toccando i 6,5 miliardi di euro nel 2023, con oltre 7,5/8 milioni di dipendenti coinvolti. Questi numeri sono destinati a crescere ulteriormente, con previsioni che indicano un valore potenziale che potrebbe superare gli 8 miliardi entro il 2025. Questo sviluppo non è uniforme, con una maggiore adozione prevista soprattutto nelle piccole e medie imprese. Settori chiave come Commercio, Industria e Servizi sono i motori trainanti di questa espansione, riconoscendo sempre più il valore strategico di investire nel benessere dei dipendenti.

3. Fringe Benefit

Il mercato dei Fringe Benefit, seppur spesso sottovalutato, è in crescita costante. Attualmente valutato intorno ai 2,5 miliardi di euro, si prevede che possa superare i 3 miliardi entro il 2024. Settori come Commercio, Servizi Professionali, Informazione e Comunicazione, Sanità e Utilities sono quelli che adottano maggiormente questi benefici aziendali.

I Fringe Benefit stanno diventando sempre più rilevanti nel premiare l’impegno dei dipendenti.

 

Investire nel Futuro del Lavoro

Il Welfare Aziendale non è più un optional, ma una componente essenziale della strategia aziendale per attrarre e trattenere talenti. Dai Buoni Pasto ai Fringe Benefit, passando per una vasta gamma di servizi e supporti, le aziende stanno abbracciando un approccio più olistico al benessere dei dipendenti. Guardando al futuro, investire in queste soluzioni non è solo un atto di responsabilità sociale, ma anche un vantaggio competitivo che porterà benefici fiscali concreti sia per i dipendenti che per le imprese.