Il settore dell’ospitalità è in continua evoluzione, e la ricerca di soluzioni innovative per stimolare i dipendenti e migliorare le condizioni lavorative è diventata cruciale per il successo delle strutture ricettive.

In questo contesto, ADAC Federalberghi Cesenatico annuncia una collaborazione con Welfare Group, finalizzata a promuovere il benessere dei lavoratori e a ridurre il cuneo fiscale nel settore alberghiero.

 

Leandro Pasini, presidente di ADAC Federalberghi, sottolinea che questa iniziativa mira ad investire e valorizzare il personale, riconoscendo il suo ruolo fondamentale nel settore dell’ospitalità.

“Il successo aziendale dipende direttamente dall’esperienza del cliente, e per garantire un servizio di qualità è essenziale investire nella formazione e nel riconoscimento dei meriti dei collaboratori”, afferma Pasini.

La riduzione del cuneo fiscale è uno degli obiettivi principali, sfruttando la possibilità di detassare premi e Benefit offerti ai dipendenti sotto forma di Welfare Aziendale, Fringe Benefit e Buoni Pasto. In collaborazione con Welfare Group, ADAC Federalberghi ha creato una Piattaforma dedicata agli albergatori, consentendo loro di agire sul cuneo fiscale del singolo hotel ed ottenere risorse aggiuntive da utilizzare in premi e gratifiche per i dipendenti.

L’aspetto distintivo di questa iniziativa è il focus sulla spesa dei premi nella rete locale di servizi e commercianti aderenti alla Piattaforma. Pasini sottolinea: “Con questo progetto contiamo di far risparmiare molte migliaia di euro di tasse ad ogni albergatore, consentendo ad ogni hotel di creare un proprio piano di incentivazione per premiare tutti i dipendenti.”

 

Luigi Angelini, CEO di Welfare Group e Mediatip, riconosce l’importanza dell’iniziativa di ADAC, sottolineando che investire sui collaboratori è fondamentale nel settore del turismo.

La scelta di convenzionare attività locali nella Piattaforma ADAC è un segnale forte del sostegno del mondo alberghiero al commercio locale.

 

Un ulteriore elemento positivo è rappresentato anche dalla Legge di Bilancio 2024, che riconosce la possibilità di erogare somme esenti da tasse e contributi ai dipendenti a titolo di “Fringe Benefit”. Per l’anno in corso un massimo di 1.000 euro annui e 2.000 per chi ha figli a carico.

Questo rappresenta un aiuto concreto per i datori di lavoro che desiderano premiare i dipendenti senza appesantire i costi.

 

La presentazione della nuova Piattaforma avverrà durante un seminario organizzato da ADAC in collaborazione con ADAC Servizi Giovedì 7 Marzo.

Questo evento rappresenta un’opportunità per gli albergatori di scoprire le potenzialità della partnership e di come possa contribuire al successo e al benessere dei dipendenti nel settore ricettivo.

 

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare l’Associazione al numero 0547.673448.

 

Leggi il comunicato stampa su Corriere Romagna.